Skip to content
Pubblicità
Troppatrippa.com

Cow Tripe


STATI UNITI D’AMERICA – Savanna Morgan – scrittrice, attrice e musicista americana di Dallas, ma residente in Germania – ha pubblicato nel 2022 il suo primo libro di poesie intitolato “Cow Tripe” (“Trippa bovina”) per i tipi della Hopscotch Editions di Berlino. Questa sua raccolta di trenta poesie – che l’autrice stessa definisce una “esplorazione poetica dell’amore e del dolore attraverso la lente della femminilità nera, dell’americanità del sud degli Stati Uniti e della modernità” – include quella che dà il titolo al volume e che, di fatto, riporta in versi la ricetta texana di famiglia:

HOW TO PREPARE COW TRIPE
Cook time: Many moons.
Made from as many wheel barrels of cow flesh
a person can carry.
1. Mix the flour with salt, pepper,
and cayenne pepper or paprika.
2. Don’t stop shaking that bottle
‘til your granny crawl out the grave and say so.
3. Heat up the oil in your pan to 375° F.
4. Little girls, you gonna need a coat for this.
5. Grown women, get butt-ass completely naked.
6. Dredge the tripe in the flour
and shake off excess flour.
7. I’ma need you to make sure that
flour and seasoning are coated equally in portion
(‘cause we ain’t got time to be playing with food).
8. Slip the pieces of tripe into the hot oil.
9. When frying, just like when dancing to “Slow Motion” by Juvenile
slow and low is the way to go.
10. Do not crowd the tripe,
deep-frying a few sections at a time.
11. Clear the kitchen of all stragglers,
as passersby will be tempted to empty the plate
before frying is complete.
12. Deep-fry until light brown.
13. Or, if your ancestors
didn’t migrate to Northern Europe
until a copper/bronze color is achieved.
14. Fry until no longer white.
Fry it slowly and patiently,
until the white reduces.
Until your pain reduces.
Until the time between now and
when you will next see your family reduces.
Pro tip: Reduce the heat when necessary.
Tension between heat and tripe
could cause an eruption.
15. Ensure that the brown is rich and plenty.
16. Transfer tripe to a plate lined with paper towels
to drain off excess oil.
17. Tripe is for eating,
not moisturizing your lips.
18. Serve with your choice of Louisiana
or Red Devil hot sauce for dipping.
19. Crunch down until what’s left
is a gooey substance.
20. Savor that gooeyness
until it’s time to swallow.
21. Tell granny “Thank you”.

COME PREPARARE LA TRIPPA
Tempo di cottura: Molte lune.
Fatta con quante più cariole di carne bovina
una persona possa trasportare.
1. Mescola la farina con sale, pepe
e pepe di Caienna o paprica.
2. Non smettere di scuotere quella bottiglia
finché tua nonna non esce dalla tomba e te lo dice.
3. Riscalda l’olio nella padella a 375° F.
4. Bambine, avrete bisogno di un cappotto per questo.
5. Donne adulte, spogliatevi completamente nude.
6. Infarina la trippa
e scrolla la farina in eccesso.
7. Ho bisogno che tu ti assicuri che
farina e spezie siano mescolate in parti uguali
(perché non abbiamo tempo per giocare con il cibo).
8. Lascia scivolare i pezzi di trippa nell’olio bollente.
9. Quando friggi, proprio come quando balli “Slow Motion” dei Juvenile,
lento e dolce è la maniera giusta.

10. Non affollare la trippa,
friggi alcuni pezzetti alla volta.
11. Libera la cucina da tutti gli sbandati,
perché chi passa tenterà di svuotare il piatto
prima che la frittura sia finita.
12. Friggi fino al marrone chiaro.
13. Oppure, se i tuoi antenati
non sono emigrati nel Nord Europa
fino ad ottenere un colore rame/bronzo.
14. Friggi fino a quando non sarà più bianco.
Friggi lentamente e con pazienza,
fino a quando il bianco sarà scemato.
Fino a quando il tuo dolore sarà scemato.
Fino a quando il tempo tra adesso e
quando vedrai di nuovo la tua famiglia sarà scemato.
Un suggerimento: riduci la fiamma quando necessario.
La tensione tra il calore e la trippa
può causare un’eruzione.
15. Assicurati che il marrone sia ricco e abbondante.
16. Trasferisci la trippa su un piatto foderato
di carta assorbente per rimuovere l’olio in eccesso.
17. La trippa è per essere mangiata,
non per idratare le labbra.
18. Servi a scelta con salsa piccante Louisiana
o Red Devil per inzuppare.
19. Mastica finché ciò che resta
è una sostanza papposa.
20. Assapora quella papposità
fino al momento di deglutire.
21. Dì “Grazie” alla nonna.

Da quando è arrivata a Berlino, Savanna Morgan si è esibita in concerti ed interventi artistici a Bethanien, Haus Der Kulturen der Welt, Oyuon, per citarne solo alcuni. Il suo processo creativo è radicato nel tempo, nel luogo e nella memoria di casa sua nel sud degli Stati Uniti. Il suo lavoro mira a promuovere con la poesia scambi di idee sulla diaspora africana, incentrate su storie, trionfi, gioie e guarigioni.

Condividi questo articolo

Altri articoli che potrebbero interessarti

In ritardo per la trippa

“La promessa” è una soap opera televisiva spagnola del 2022 che racconta le vicende di Jana, determinata a vendicare sua […]

Il più recente Quaderno pubblicato: acquistalo subito!

Troppa Trippa

Come ricorda Leo Codacci nella prefazione al volume originale, in “Troppa Trippa” Indro Neri ha proposto “uno studio, una ricerca accurata, un atto di amore che esaltano la stessa storia tenuta in vita a Firenze dai ventisette trippai” ed il volume, che era di quasi duecento pagine ma viene ora ripubblicato in agili Quaderni, “è anche far poesia di quella vera… particolarmente per la trippa”. In questa deliziosa ricerca, che aveva impegnato l’autore per tre lunghi anni, era contenuta la storia dei trippai dall’antichità ad oggi, le ricette toscane sulla trippa, quelle regionali da tutta Italia e quelle caratteristiche di ogni nazione oltre ad indicazioni culinarie ripescate da antichi manoscritti o grazie alla tradizione popolare; e ancora curiosità sulla trippa, notizie sulle confraternite italiane e straniere per la promozione della trippa nel mondo, la trippa nella poesia, nella letteratura e nei fumetti, modi di dire e proverbi sulla trippa e molto altro ancora. Tutti questi contenuti – rivisti ed ampliati da nuove ricerche – vengono ora raccolti periodicamente nella collana dei Quaderni di TroppaTrippa.com, pubblicazioni tematiche per la gioia di chi ama la trippa anche se è troppa.

Chi è Indro Neri

Fiorentino, editore, scrittore e giornalista, dal 1997 Indro Neri si occupa di trippa, collabora regolarmente a riviste, siti Internet e blog, ed ha al suo attivo numerosi libri. Appassionato di viaggi e di storia della gastronomia italiana e straniera, è stato ospite di Rai Uno e Rete 4 in veste di esperto di trippa nel mondo ed è tuttora regolarmente invitato a presenziare fiere, concorsi ed eventi gastronomici sul quinto quarto. Uno dei fondatori della Accademia della Trippa nel 2008, nel 2019 è stato insignito del titolo di Commendatore d’Onore della Confraternita d’la Tripa di Moncalieri e dal 2023 fa parte della North American Tripe Association. Indro è sempre disponibile per collaborazioni, interventi e presentazioni sulle mille curiosità legate al tema della trippa.

Tutti gli eventi a cui Indro ha partecipato

Filtra per argomento
Microfinanziamenti di trippa

Per salvaguardare e promuovere la tradizione della trippa, parte del ricavato della vendita dei Quaderni di TroppaTrippa.com viene utilizzato per finanziare trippai nel resto del mondo impegnandosi attivamente in progetti che – in una maniera o nell’altra – hanno a che vedere con il quinto quarto.

Clicca qui per l’elenco dei progetti microfinanziati con le vendita dei Quaderni


Sito riconosciuto

dall’Accademia della Trippa