Pubblicità


 

 

Articoli di trippa

 Mademoiselles, c'è il trippaio! - Non erano solo i trippai fiorentini a chiamare per strada le massaie: questa cartolina francese ci presenta un classico grido di strada di un tripier normanno.
 Oscenità da trippaio - Il trippaio, quale individuo intimamente associato alla trippa, è sempre stato oggetto di apprezzamenti poco gentili e disprezzato dai detrattori del quinto quarto. Ma non è sempre colpa sua, come illustra un articolo del secolo scorso.
 La trippa nell'arte - La trippa non fa bella figura soltanto nei piatti: numerosi artisti italiani e stranieri hanno immortalato trippa e trippai nelle loro opere. Ecco una collezione di capolavori sul quinto quarto e chi lo vende.
 L'origine di "Nun c' trippa pe' gatti" - Il popolare modo di dire romanesco "Nun c'è trippa pe' gatti" un'espressione che nacque ai primi del Novecento ad opera dell'allora sindaco di Roma, Ernesto Nathan.
 La trippa nella letteratura - Vasco Pratolini, Stefano Benni, Charles Dickens, William Shakespeare; novelle, storie di fantascienza, raccolte di poesie: la trippa si trova menzionata in opere letterarie di qualunque genere e qualunque autore.
 La trippa al Polo Sud - Fra le vettovaglie imbarcate sulla nave Nimrod salpata il 1 gennaio 1908 dal porto di Lyttelton in Nuova Zelanda alla volta dell'Antartide, l'esploratore britannico Ernest Shackleton fece stivare anche 196 libbre di trippa in scatola, per sé ed i diciassette uomini del suo equipaggio.
 La trippa nella mitologia greca - Nella mitologia greca la trippa ricopre un ruolo di primo piano: a causa di un pezzo di trippa, Zeus tolse il fuoco agli uomini, creò la prima donna ed incatenò il titano Prometeo ad una roccia torturandolo per trenta anni.
 Trippa e cipolle per il re inglese - Secondo una indiscrezione apparsa su un quotidiano americano, il principe di Galles Edoardo era ghiotto del tradizionale piatto britannico di trippa e cipolle.
 Non toccate le mucche! - Il divieto di cibarsi di carne bovina risale ai Veda, l'antichissima raccolta di testi sacri del ventesimo secolo avanti Cristo diventata successivamente di primaria importanza per gli induisti. Lo stesso termine "aghnya", che indica la mucca da latte, significa in sanscrito "colei che non si può macellare".
 La trippa nella cucina futurista - Il "carneplastico" è forse il piatto pi noto della cucina futurista, e consiste in un cilindro di carne di vitello ripieno di verdure, poggiato su tre polpette di pollo ed un anello di salsiccia, e coronato da uno strato di miele; ma non manca una citazione en passant anche per la trippa.


Pagina 1  | Pagina 2


Since June 2008 - © Aerostato, Seattle - All Rights Reserved.