Pubblicità


 

 

 

 

Un sito e un libro per gli appassionati di trippa

Sull'onda del successo di "Troppa trippa", a grande richiesta abbiamo deciso di aprire un sito Internet interamente dedicato a quello che viene simpaticamente apostrofato come il "quinto quarto". Questa collezione di 440 pagine elettroniche si propone di raccogliere, integrare e presentare nuovo materiale, idee, notizie e ricette insolite - grazie anche alla preziosa collaborazione dei lettori - come parte del processo di pubblicazione delle prossime edizioni cartacee, coinvolgendo appassionatamente in una comunità virtuale tutti quelli che non battono ciglio di fronte alla trippa, anche se è troppa.


Il più recente Quaderno pubblicato

Tutti i Quaderni di TroppaTrippa.com


Gli articoli più letti

 La stradina di Delft - Il dipinto a olio "Het Straatje" è ritenuto uno dei capolavori del pittore olandese Jan Vermeer e raffigura una strada della città natale del pittore, così come appariva nel diciassettesimo secolo, durante il cosiddetto Secolo d'oro. Lo stretto passaggio tra i due edifici era conosciuto come il "Cancello della trippa".
 Una proposta di trippa - Dopo quattro anni di fidanzamento Anna si mette in viaggio per Dublino, dove il fidanzato Jeremy si trova per una conferenza medica, per incontrarlo esattamente il 29 febbraio. Come vuole un'antica tradizione irlandese legata alla simbologia dell'anno bisestile infatti, un uomo che riceva una proposta di matrimonio proprio quel giorno accetterà sicuramente.
 Le ricette di trippa di Pellegrino Artusi - Nel suo manuale di cucina "La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene" Pellegrino Artusi fu il primo ad includere ricette culinarie di tutte le regioni italiane, e per questo gli viene attribuito il merito di aver posto le basi per la formazione della cucina nazionale italiana. Tra queste ne troviamo ben quattro di trippa.
 La trippa di Fernando Pessoa - Fernando António Nogueira Pessoa, uno dei maggiori letterati di lingua portoghese nonché uno dei poeti più rappresentativi del XX secolo, dietro l'eteronimo di Álvaro de Campos ci ha regalato una poesia interamente dedicata alla trippa.
 Niente trippa ai lebbrosi - Secondo "Il tesoro della sanità" del medico romano Castor Durante da Gualdo, pubblicato nel 1588, la trippa lessata aveva notevoli proprietà curative... a patto di non avere la lebbra.

Ultime notizie di trippa